Portale Trasparenza Città di Asti - Autorizzazione scarico acque reflue non in fognatura

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Autorizzazione scarico acque reflue non in fognatura

Responsabile di procedimento: Demarchis Angelo
Responsabile di provvedimento: Demarchis Angelo
Responsabile sostitutivo: Formichella Giuseppe

Uffici responsabili

Servizio Ambiente

Descrizione

Procedimento ad iniziativa di parte

NPUT: istanza di autorizzazione allo scarico di acque reflue di competenza comunale non recapitanti in pubblica fognatura (da presentare ad ASP Spa)

ASP Spa – Servizio Idrico Integrato:

  • verifica i requisiti soggettivi del proponente l’istanza

  • verifica dei requisiti amministrativi (marca da bollo, modulistica corretta, …)

  • verifica dei requisiti oggettivi (conformità con le Linee Guida allo Scarico di Acque Reflue Domestiche)

  • rilascia una nota preliminare che costituisce un nulla osta a realizzare le opere (fatto salvo l’eventuale titolo abilitativo edilizio)

  • ovvero rilascia una nota di richiesta chiarimenti o integrazioni

  • sottofasi (eventuali, in funzione del tipo di intervento: necessità di titolo edilizio o attività libera e del recapito finale: corpo idrico della Regione o dell’AIPO, suolo della Provincia o del Comune o di un Privato):

    • Autorizzazione in linea Idraulica (AIPO/Regione Piemonte)

    • Autorizzazione del proprietario del suolo (Provincia/Comune/Privato)

    • Titolo abilitativo edilizio (Comune)

  • a fine lavori acquisisce:

    • documentazione fotografica

    • dichiarazione di fine lavori conformi al progetto

  • Fornisce al Comune la documentazione acquisita

Comune – Settore Patrimonio Ambiente e Reti

  • Predispone il provvedimento finale e lo pubblica

  • Trasmette il provvedimento ad ASP Spa, che lo rilascia al proponente

 
What do you want to do ?
New mail

STRUMENTI DI TUTELA DELL’INTERESSATO

Ai sensi dell'articolo 3, comma 4, della L 241/90, avverso il provvedimento finale

  • è esperibile ricorso al TAR nel termine di 60 giorni (combinato disposto degli articoli 29 e 41 del DLgs 104/2010)

 
What do you want to do ?
New mailCopy

, in alternativa,

  • ricorso straordinario al Capo di Stato nel termine di 120 giorni (articolo 9 del DPR 1199/1971),

entrambi decorrenti dalla data di notifica o comunicazione del provvedimento finale o dalla piena conoscenza di esso

Modulo di istanza di autorizzazione allo scarico di acque reflue domestiche

(http://www.asp.asti.it/idrico-integrato/fognature/allacciamenti-fognature/)

Chi contattare

Personale da contattare: Vittone Valerio

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
’ASP Spa: ricevuta l’istanza, valutata la completezza formale ed oggettiva, entro 30 giorni dalla ricezione della dichiarazione di fine lavori e documentazione fotografica informa il Servizio Ambiente della conclusione dell’istruttoria e del relativo esit

Costi per l'utenza

Fruisce del servizio di pagamento digitale presso l’ASP Spa

 

Riferimenti normativi

  • Deliberazione Comitato Interministeriale per la Tutela delle Acque dall'Inquinamento del 4 febbraio 1977 (CITAI): Criteri, metodologie e norme tecniche generali di cui all'art. 2, lettere b), d) ed e), della legge 10 maggio 1976, n. 319, recante norme per la tutela delle acque dall'inquinamento;

  • Legge regionale 26 marzo 1990, n. 13: Disciplina degli scarichi delle pubbliche fognature e degli scarichi civili (art. 14, legge 10 maggio 1976, n. 319) - Modificata da LR 66/1994, LR 37/1996, LR 10/1997, LR 6/2003;

  • Legge regionale n. 48 del 17 novembre 1993: Individuazione, ai sensi della legge 8 giugno 1990, n. 142, delle funzioni amministrative in capo a Province e Comuni in materia di rilevamento, disciplina e controllo degli scarichi delle acque di cui alla legge 10 maggio 1976, n. 319 e successive modifiche ed integrazioni (B.U. 24 Novembre 1993, n. 47);

  • Legge regionale n. 61 del 29 dicembre 2000: Disposizioni per la prima attuazione del decreto legislativo 11 maggio 1999, n. 152 in materia di tutela delle acque (B.U. 03 Gennaio 2001, n. 1);

  • Legge Regionale n. 6 del 7 aprile 2003: Disposizioni in materia di autorizzazione agli scarichi delle acque reflue domestiche e modifiche alla legge regionale 30 aprile 1996, n. 22 (Ricerca, uso e tutela delle acque sotterranee);

  • Legge regionale 21 aprile 2006, n. 14: Legge finanziaria per l'anno 2006 (BU 27 aprile 2006, 2° suppl. al n. 17);

 
What do you want to do ?
New mail
 

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: //
Contenuto inserito il 28-06-2020 aggiornato al 28-06-2020
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it