Portale Trasparenza Cittā di Asti - Assegnazione alloggi su riserva ex art.10 L.Regionale 3/2010 per nuclei in emergenza abitativa

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Assegnazione alloggi su riserva ex art.10 L.Regionale 3/2010 per nuclei in emergenza abitativa

Responsabile di procedimento: Giolito Roberto
Responsabile di provvedimento: Lovisolo Ornella

Descrizione

Procedimento diretto ad assegnare alloggi di Edilizia sociale, secondo quanto previsto dall’art. 10, comma 1, della L.R. 3/2010, a nuclei familiari in situazione di emergenza abitativa inseriti nella apposita graduatoria comunale.

Le assegnazioni su riserva effettuate dal Comune di Asti non possono superare il 50 % delle assegnazioni complessive su base annua.

Cittadini residenti nel Comune di Asti che ricadono in una delle seguenti fattispecie previste dall’art. 6 del Regolamento 12/R della L.R. 3/2010:

  • sono assoggettati a procedure esecutive di sfratto o a decreto di trasferimento conseguente a procedura esecutiva immobiliare o a rilascio dell’abitazione coniugale a seguito di sentenza di assegnazione all’altro coniuge;
  • devono forzatamente rilasciare l’alloggio in cui abitano a seguito di ordinanza di sgombero o in conseguenza di eventi calamitosi che lo rendano inutilizzabile;
  • abitano un alloggio dichiarato, dalla competente azienda sanitaria locale, non idoneo all’abitazione, in relazione alle condizioni di salute di uno o più degli occupanti;
  • si trovano nella condizione di profughi o rifugiati;
  • risultano ospiti da almeno tre mesi di dormitori pubblici o di altra struttura  alloggiativa procurata a titolo temporaneo dagli organi preposti all’assistenza pubblica

Gli sfratti per subentrata morosità nel pagamento del canone di locazione o delle spese accessorie, costituiscono casi di emergenza abitativa solo se si ravvisano gli estremi della morosità   incolpevole secondo quanto stabilito dall’art. 2 del Decreto Ministero delle Infrastrutture e Trasporti 14 maggio 2014 e s.m.i., attestata da adeguata documentazione, e se sia comprovabile la regolare corresponsione dei canoni di locazione per almeno 8 mesi prima dell’insorgenza della morosità.

Domanda inoltrata dal richiedente

FASE I: Approvazione graduatoria emergenza abitativa

-       Domanda in forma di autocertificazione redatta su apposito modulo

-       Istruttoria delle istanze, valutazione della loro ammissibilità e attribuzione del punteggio spettante in base a quanto previsto dall’art. 15 della D.G.C. n. 199 del 11.04.2017

-       Formulazione della graduatoria da parte della Commissione per l’Emergenza abitativa

-       Approvazione della graduatoria con determina dirigenziale emessa semestralmente entro il 30 giugno e il 31 dicembre di ogni anno

Fase II: Assegnazione alloggi su riserva ex art. 10 L.R. 3/2010

-       Nel periodo di vigenza della graduatoria, il Comune provvede ad assegnare gli alloggi  in base alle disponibilità di volta in volta segnalate dall’ATC. 

-       I nuclei vengono convocati dal Comune secondo l’ordine di precedenza stabilito dalla graduatoria. In caso di mancata presentazione entro i termini stabiliti, il comune invia raccomandata A/R fissando un termine non inferiore a dieci e non superiore a quindici giorni per giustificare il grave impedimento alla presentazione, in mancanza del quale il nucleo perde il diritto a future assegnazioni e il Comune procede convocando il nucleo successivo.

-          I nuclei collocati in posizione utile nella graduatoria non possono rinunciare all’assegnazione dell’alloggio salvo i casi previsti dalla legge, pena la perdita del diritto a future assegnazioni

-          Le richieste che non trovano soddisfazione nella graduatoria così approvata vengono reinserite nella graduatoria successiva se permane, autocertificata e successivamente verificata, la condizione di emergenza abitativa, mantenendo come data dell’istanza quella originariamente presentata.

Le determinazioni relative all’approvazione della graduatoria e alle singole assegnazioni vengono pubblicate all’Albo Pretorio con le modalità ordinarie.

 

Chi contattare

Personale da contattare: Barberis Alessandra

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
90 giorni dalla comunicazione di messa a disposizione dell'alloggio da parte di ATC (art. 12, comma 2, L.R.3/2010)

Riferimenti normativi

Servizio online

Allegati

DOMANDA EMERGENZA ABITATITVA: DOMANDA EMERGENZA.pdf (16/10/2018 - 108 kb - pdf) File con estensione pdf
Contenuto inserito il 16-10-2018 aggiornato al 09-06-2020
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it