Portale Trasparenza Città di Asti - In caso di decesso

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

In caso di decesso
Responsabile di procedimento: Porro Gianluigi
Descrizione

Successivamente ad un decesso, è necessario provvedere ad una serie di pratiche amministrative con lo scopo di garantire la certezza della morte, l'assenza di elementi di reato e l`igiene.
E`obbligatorio un periodo di osservazione prima della sepoltura, che va da 24 a 48 ore. Durante questo periodo, il defunto può essere vegliato, ma non deve essere messo in condizioni tali da ostacolare o impedire eventuali manifestazioni di vita.
Se in casa non è possibile allestire una camera ardente il Comune con il gestore dei cimiteri (A.S.P.) mette a disposizione un locale atto a tale scopo presso la palazzina d’ingresso del cimitero urbano.
I regolamenti comunali e sanitari prevedono il rilascio di vari certificati da pare di diversi soggetti pubblici che sarà necessario ottenere prima delle esequie.

Decesso in casa
Appena dopo il decesso deve essere avvisato il medico curante, privato o della mutua, che dovrà effettuare la visita necroscopica e compilare il certificato delle cause della morte.
Entro ventiquattro ore è obbligatorio presentarsi presso gli uffici dello Stato civile per la denuncia del decesso.
La dichiarazione è fatta da uno dei congiunti o da una persona convivente con il defunto o da un loro delegato o, in mancanza, da persona informata del decesso.
L’ufficiale dello Stato civile redigerà il modulo di denuncia di morte e il conseguente atto di morte che dovrà contenere il luogo, il giorno e l'ora della morte, il nome e il cognome, il luogo e la data di nascita, la residenza, la cittadinanza e la nazionalità del defunto, il nome ed il cognome del coniuge, se il defunto era coniugato, vedovo o divorziato; il nome ed il cognome, il luogo e la data di nascita, la residenza del dichiarante.
Occorre poi definire gli aspetti che riguardano la predisposizione del funerale con un`impresa di onoranze funebri, la quale presenterà tutta la documentazione raccolta presso gli uffici dello stato civile e istruirà la pratica presso l`Ufficio Cimiteriale dell’A.S.P. presso il cimitero urbano, quando la destinazione della salma è una sepoltura presso i cimiteri comunali.
Dopo qualche giorno dal funerale, è necessario recarsi all`Ufficio di Stato Civile del Comune, per la firma dell`atto di morte. Questo documento è importante e indispensabile per tutti gli atti successivi, come quelli per ottenere la reversibilità della pensione, definire i conti bancari, cancellare o volturare contratti intestati al defunto, ecc.

Decesso in ospedale o in casa di cura
Alla denuncia e alle relative certificazioni provvede l`amministrazione ospedaliera.
Occorre invece definire gli aspetti che riguardano la predisposizione del funerale con un`impresa di onoranze funebri, la quale presenterà tutta la documentazione raccolta presso gli uffici dello stato civile e istruirà la pratica presso l`Ufficio Cimiteriale dell’A.S.P. presso il cimitero urbano, quando la destinazione della salma è una sepoltura presso i cimiteri comunali.
Dopo qualche giorno dal funerale, è necessario recarsi all`Ufficio di Stato Civile del Comune, per la firma dell`atto di morte. Questo documento è importante e indispensabile per tutti gli atti successivi, come quelli per ottenere la reversibilità della pensione, definire i conti bancari, cancellare o volturare contratti intestati al defunto, ecc.

Decesso in Italia e trasporto in Italia o all`estero
Per il trasporto di una salma in un altro Stato o in un altro comune italiano è necessario rivolgersi a un`impresa di pompe funebri, che richiederà, recandosi all`ufficio dello Stato Civile, per il rilascio dell’autorizzazione al trasporto per il passaporto mortuario e le altre eventuali autorizzazioni.
La stessa inoltre dovrà rivolgersi all`Ufficio Cimiteriale dell’A.S.P. presso il cimitero urbano per concordare i tempi e le modalità dei trasporti funebri, cosiddetti “cariaggi”, secondo gli orari prefissati dall’ordinanza del sindaco.


Indirizzi, orari e recapiti utili:
Ufficio Stato Civile – Largo Scapaccino, 1/5 - Tel. 0141 399.611; Fax 0141 399.608
- apertura al pubblico dal lunedì al Venerdì 8.30 – 12.30 e sabato 8.30 – 11, su appuntamento il lunedì e il giovedì dalle 14 alle 16
Ufficio Servizi Cimiteriali A.S.P. – viale Don Bianco, 34 - Tel. 0141 434.771/0 Fax 0141 434.770
Dal LUNEDI' al SABATO dalle 8.30 alle 11.00
Domenica e festivi dalle 10.00 alle 12.00 per prenotazione funerali o cariaggi

Chi contattare
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
Servizio online
Tempi previsti per attivazione servizio online: .
Contenuto inserito il 19-09-2013 aggiornato al 05-02-2016

Ricerca procedimenti

Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza è sviluppato con ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it