Portale Trasparenza Cittā di Asti - Edilizia cimiteriale

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Edilizia cimiteriale

Responsabile di procedimento: Porro Gianluigi

Descrizione

Privata

Edicole, cripte, monumenti e cappelle sono edificate nei cimiteri a cura dei cittadini. Coloro che desiderino seppellire se stessi e propri familiari in uno stesso luogo possono ottenere in concessione per novantanove anni un’area cimiteriale oppure un manufatto già realizzato.
L’Amministrazione comunale dà in concessione l’area di terreno e fornisce l’autorizzazione a costruire o a ristrutturare per 99 anni; dopo tale periodo, salvo rinnovo, la superficie torna di proprietà del Comune e la costruzione resta a disposizione dell’Amministrazione.
La concessione è rinnovabile e trasmissibile agli eredi. Vi è però il divieto di vendere o cedere gratuitamente i posti salma a terzi non appartenenti alla famiglia.
Saranno, a breve, anche disponibili, a condizioni vantaggiose, vecchie tombe di famiglia ubicate nelle aree storiche dei Cimiteri. I nuovi concessionari dovranno però farsi carico del loro restauro.
Tanto le concessioni di tombe di famiglia che il loro restauro sono subordinati all’approvazione del progetto, redatto da tecnico qualificato, che deve rispondere a canoni estetici – giudicati dalla Commissione edilizia - e regole funzionali previste dalla normativa in materia cimiteriale.
Il diritto di uso delle sepolture private concesse a persone fisiche è riservato alle persone dei concessionari e dei loro familiari, nonché dei loro discendenti, eredi e legatari.
Per i familiari del concessionario si intendono il coniuge, i suoi ascendenti e discendenti in linea retta, i parenti in linea collaterale fino al sesto grado, gli affini fino al secondo grado del concessionario, gli affini in primo grado dei discendenti del concessionario, i loro coniugi e quanti, pur non avendo con il concessionario o con i familiari dello stesso vincoli di parentela, di coniugio o di affinità, hanno fatto parte in vita del loro nucleo familiare.
Manutenzione ordinaria: rivolta all’esecuzione di opere di carattere minore mirate alla riparazione ed al mantenimento in efficienza del manufatto (tinteggiature, riposizionamento di rivestimenti in pietra esistenti, sostituzione gronde e infissi, piccoli rappezzi di intonaco, ecc…)
E’ necessario rivolgersi al Servizio Cimiteriale A.S.P. (V.le Don Bianco, 34 tel. 0141/434775 orari d’Ufficio) e compilare il modello predisposto a firma del solo concessionario.
Manutenzione straordinaria: rivolta ad interventi mirati al restauro conservativo, rinnovamento e sostituzione di alcune parti del manufatto (sostituzione impermeabilizzazione o altro tipo di copertura, sostituzione dei rivestimenti esistenti, rifacimento intonaco, ecc…)
E’ opportuno rivolgersi all’Ufficio Cimiteri del Settore LL.PP. per concordare preliminari presentare una Dichiarazione d’Inizio Attività (D.I.A.) al Settore Urbanistica (P.za Catena, 3 1° piano) a firma di un tecnico abilitato e successivamente prendere accordi col Servizio Cimiteriale A.S.P. per l’accesso dei mezzi operativi per l’esecuzione dei lavori.
Nuove costruzioni: rivolte alla realizzazione di nuove edicole funerarie o all’ampliamento di quelle esistenti o comunque alla realizzazione di nuovi loculi.
E’ necessario presentare un progetto per il rilascio del “Permesso di Costruire” al Settore Urbanistica (P.za Catena, 3 1° piano) a firma di un tecnico abilitato e successivamente prendere accordi col Servizio Cimiteriale A.S.P. per l’accesso dei mezzi operativi per l’esecuzione dei lavori.
I modelli inerenti “la Denuncia d’Inizio Attività” e i “Permessi di Costruire” potranno essere scaricati dal sito dell’Urbanistica.

Pubblica

L’ufficio tecnico Cimiteri del Comune predispone, sulla base degli studi sull’andamento demografico della mortalità, i progetti di ampliamento dei cimiteri e delle relative fasce di rispetto.
Per ciascun cimitero, in ottemperanza a quanto previsto dal Piano regolatore Cimiteriale, l’ufficio individua le aree destinate a campi comuni, a lottizzazione per la costruzione di edicole funerarie private e quelle per la futura costruzione di colombari comunali.
Progetta, appalta e segue l’andamento dei lavori delle opere sopra descritte oltre che quelle per la realizzazione di vialetti di comunicazione, dei sistemi fognari, delle zone a verde e la manutenzione di tutti i fabbricati comunali interni ai cimiteri (camere mortuarie, servizi igienici, magazzini, spogliatoi per il personale, locali per autopsie e riscontro diagnostico, ecc.) e tutti gli spazi comuni


Orari:
dal lunedì al venerdì 8:00 – 14:00
il martedì e il giovedì 15:00 –18:00
L’Ufficio è a disposizione per qualsiasi problematica inerente i Cimiteri ed eventuali pareri di fattibilità su interventi edilizi di manutenzione o nuova costruzione all’interno del Cimitero Urbano e dei Cimiteri Frazionali (possibilmente previo appuntamento telefonico).

Chi contattare

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: .
Contenuto inserito il 19-09-2013 aggiornato al 05-02-2016
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it