Portale Trasparenza Cittā di Asti - Fondo per la morosità incolpevole

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

Fondo per la morosità incolpevole

Responsabile di procedimento: Porro Gianluigi

Descrizione

FONDO PER LA MOROSITA’ INCOLPEVOLE

Il Fondo per la morosità incolpevole è una misura attiva nei comuni ad alta tensione abitativa e nei comuni con popolazione superiore a 15.000 abitanti e ha lo scopo di impedire la perdita della casa per l’esecuzione di una sentenza di sfratto dovuta a morosità incolpevole.

Le risorse, stanziate annualmente dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti e ripartite dalla Regione Piemonte ai Comuni richiedenti, sono finalizzate ad erogare contributi a copertura delle morosità pregresse e alla stipula di nuovi contratti di locazione a canone agevolato, relativi all’alloggio oggetto di procedura di sfratto o ad altra unità abitativa.

I contributi, erogabili nella misura massima di € 12.000,00, sono destinati a:

a)      fino a € 8.000,00 per sanare la morosità incolpevole accertata con contestuale rinuncia all’esecuzione dello sfratto;

b)      fino ad un massimo di € 6000,00 per ristorare la proprietà dei canoni corrispondenti alle mensilità di differimento dello sfratto;

c)      assicurare il versamento del deposito cauzionale per stipulare un nuovo contratto di locazione;

d)     assicurare il versamento di massimo 12 mensilità relative ad un nuovo contratto di affitto.

Le lettera a) e b) non sono cumulabili fra loro.

 

Rivolto ai cittadini residenti nel Comune di Asti, destinatari di atto di intimazione di sfratto per morosità incolpevole, valutata secondo i criteri di cui dall’art. 2 del Decreto 30 marzo 2016

La domanda  può essere inoltrata dal richiedente in possesso dei seguenti requisiti:

a)      reddito I.S.E. non superiore ad euro 35.000,00 o un reddito derivante da regolò arte attività lavorativa con un valore I.S.E.E. non superiore ad euro 26.000

b)      sia destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità con citazione per la convalida

c)      sia titolare di contratto di locazione di unità abitativa regolarmente registrato e risieda nell’alloggio da almeno un anno

d)     abbia cittadinanza italiana, di un paese UE ovvero possieda regolare titolo di soggiorno

e)      non risulti titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione nella provincia di residenza di altro immobile fruibile e adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare

Fasi del Procedimento

-      Domanda in forma di autocertificazione redatta su apposito modulo.

-       Istruttoria a cura del Servizio competente.

-       Acquisizione parere della Commissione Comunale per l’emergenza abitativa, integrata dai rappresentanti delle associazioni firmatarie dell’Accordo territoriale.,

-       Negoziazione con il proprietario dell’alloggio al fine di valutare la disponibilità ad abbandonare la procedura di sfratto o a dilazionarla nel tempo.

-       In caso di accettazione, conclusione accordo fra le parti (proprietario, inquilino e amministrazione comunale) e sottoscrizione nuovo contratto di locazione.

-       Consegna all’Agenzia C.A.S.A. di copia del nuovo contratto debitamente registrato.

Provvedimento di ammissione a contributo adottato dal Dirigente del Settore.

Le determinazioni di ammissione a contributo vengono pubblicate all’Albo Pretorio con le modalità ordinarie.

 

Chi contattare

Personale da contattare: Nigido Serena, Vernetti Stefania

Termine di conclusione

Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no
In media 45 giorni dalla conclusione dell'accordo e alla consegna di copia del nuovo contratto di locazione debitamente registrato

Riferimenti normativi

Servizio online

Tempi previsti per attivazione servizio online: .

Allegati

MOROSITA' INCOLPEVOLE: DOMANDA MOROSITA INCOLPEVOLE.pdf (134 kb - pdf) File con estensione pdf
Contenuto inserito il 16-10-2018 aggiornato al 19-10-2018
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza San Secondo 1 - 14100 Asti (AT)
PEC protocollo.comuneasti@pec.it
Centralino +39.0141.399111
P. IVA 00072360050
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza č sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it